Incidente: le condizioni delle ragazze Uisp’80

INCIDENTE STRADALE UNDER 16 UISP ’80, LE CONDIZIONI DELLE RAGAZZE RIMASTE FERITE

Ancora scossa per il pauroso scontro avvenuto nel pomeriggio di mercoledì, tutta la famiglia Uisp ’80 è stretta idealmente con un grosso abbraccio alle sfortunate ragazze rimaste coinvolte nell’incidente stradale e alle loro famiglie: augurando loro una pronta guarigione, assicuriamo la massima vicinanza e la più totale assistenza in queste ore così difficili. Veniamo alle condizioni delle tre ragazze che hanno subito conseguenze sul piano fisico e che attualmente sono in stato di ricovero.

La più grave è proprio la più piccola del gruppo, una ragazza di 13 anni che si trova nel reparto di Neurochirurgia del Policlinico di Bari. Nell’impatto ha riportato una ferita lacero-contusa alla testa e, a seguito del trauma, si è verificato un versamento a causa del quale i sanitari hanno deciso di sottoporre la piccola atleta ad un intervento chirurgico allo scopo di ripulire la ferita da alcuni frammenti.

Al momento non è ancora stata sciolta la prognosi, ma va detto che la ragazza è sempre rimasta vigile, anche nell’immediatezza dell’incidente. Meno preoccupanti sono le condizioni di una giocatrice di 15 anni che, nello scontro, è rimasta incastrata tra le lamiere del pulmino. Questo ha provocato una ferita all’altezza di una caviglia, fortunatamente senza fratture.

C’è però l’interessamento dei tendini, motivo per il quale i medici del reparto di Ortopedia dell’ospedale Miulli di Acquaviva stanno valutando la possibilità o meno di sottoporla ad intervento. Più lievi le ferite riportate da un’altra giovane atleta di 14 anni, a cui sono stati applicati sette punti per un taglio ad un’arcata sopraccigliare; nei prossimi giorni, inoltre, si dovrà procedere alla ricostruzione di due denti rimasti lesionati.

Quanto alla dinamica dell’incidente, saranno le forze dell’ordine a stabilire con esattezza tutte le fasi dell’accaduto. Quel che è certo è che il pulmino aveva quasi completato la sua manovra di sorpasso, quando il Suv che lo precedeva si è posto al centro della sede stradale per effettuare una svolta a sinistra, toccando con la parte anteriore sinistra il mezzo della Uisp nella parte posteriore destra, innescando la carambola e, quindi, il ribaltamento del furgoncino.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>